Un veliero sommerso a Porto Conte

Alghero: nelle acque di Porto Ferro c'è un veliero sommerso

Nei fondali di Porto Ferro ci sono i resti di un’imbarcazione, un vero e proprio tesoro per gli appassionati di immersioni, di snorkeling e di relitti sottomarini

Data Articolo: 26/06/2016 14:23:00
/public/img/reporter/avatar.png

Algheroeventi24.it

star star star Reporter Gold

187 eventi pubblicati

37 notizie pubblicate

«Nei fondali di Porto Ferro ci sono i resti di un’imbarcazione, un vero e proprio tesoro per gli appassionati di immersioni, di snorkeling e di relitti sottomarini, dovremmo farne un’attrazione turistica per sostenere il rilancio di questa parte del territorio algherese».

A lanciare la proposta sono gli abitanti della borgata di Guardia Grande. Sono animati dalle migliori intenzioni e hanno un piano semplice semplice, chiedono solo di essere ascoltati da tutte le istituzioni competenti.

«Esiste un tesoro a tre, massimo quattro metri sott’acqua, quindi visibile a tutti», spiegano i rappresentanti del comitato di borgata, impegnati costantemente a ricercare qualsiasi strumento utile per rilanciare il turismo e l’economia di tutta l’area.

«Quei resti sono stati scoperti più di quarant’anni fa, ma sino ai giorni nostri sono rimaste inaccessibili per la maggior parte delle persone, che si tratti di algheresi o di turisti – aggiungono – per il semplice motivo che nessuno sa della loro presenza o dove si trovino». Ebbene, ora «vogliamo darci da fare perché questo patrimonio torni alla ribalta – annunciano – e possa diventare un’ulteriore attrazione turistica tra le meraviglie di tutta l’area di Porto Conte».

L’ipotesi fatta dai cittadini «è che la baia di Porto Ferro, sferzata spesso da venti impetuosi e acque agitate, indomabili, sia stata l’ultima destinazione di quell’imbarcazione che si è arresa all’impossibilità di proseguire nella navigazione ed è colata a picco, portando con sé il suo carico sconosciuto».

Un carico, è la convinzione, «che doveva essere prezioso, dato che aveva necessità di essere protetto – sostengono – tanto che oggi nella baia, a pochissima distanza dalla spiaggia e ancor più nelle giornate in cui le correnti trascinano la sabbia verso il mare aperto, è possibile ammirare nitidamente e in tutto il loro splendore cannoni, catene, ancore e altri resti». Ecco perché, concludono, «questo sito è da valorizzare, segnalandolo e inserendolo tra le attrazioni del territorio, un’esperienza da raccontare in modi diversi, per incuriosire pubblici diversi, a iniziare dai bambini». (g.m.s.)

Non è necessario essere dei sub per poter restare affascinati da un passato ancora presente: i resti dell'imbarcazione si trovano infatti a circa 3-4 metri di profondità, accessibili quindi anche con una semplice maschera da snorkeling. Un sito da valorizzare, segnalandolo ed inserendolo tra le attrazioni del territorio. Un'esperienza da vivere e raccontare che certamente apprezzerebbero anche i bambini.


Tags

#Altre Notizie

Metti in evidenza il tuo Evento

Metti in evidenaza il tuo evento e raggiungi migliaia di utenti. Scopri le offerte a te riservate.

Offerte per gli eventi

Metti in evidenza la tua Impresa

Hai una azienda? Noi possiamo darti visibilità. Controlla le promozioni che ti abbiamo riservato. Clicca sul bottone qua sotto.

Offerte per le imprese

Contribuisci anche tu

Crea anche tu nuovi contenuti per SardegnaEventi24.it ed entra a far parte della community!

Segnala un evento

Scrivi un articolo

Diventa reporter

#Instagram

#Community

Classifica per eventi e articoli inseriti, visualizzazioni e condivisioni

I più popolari della settimana

Eventi visti: 13073
Notizie viste: 7789
Eventi visti: 7307
Notizie viste: 0
Eventi visti: 5926
Notizie viste: 172
Eventi visti: 4317
Notizie viste: 563
Eventi visti: 677
Notizie viste: 476

I più attivi della settimana

Eventi inseriti: 13
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 7
Notizie inserite: 3
Eventi inseriti: 1
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 1
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 1
Notizie inserite: 0